In questo sito è possibile consultare gli indici dei primi sessant’anni di Sapere, la più longeva rivista di divulgazione scientifica in Italia. Fondata nel 1935 dall’editore Ulrico Hoepli, sin dai primi numeri Sapere ha avuto collaboratori prestigiosi, ricercatori di valore che, spesso in via eccezionale, si sono cimentati nella divulgazione scientifica, a cominciare da Enrico Fermi e Guglielmo Marconi. Alla sua direzione si sono alternate personalità diverse, tra cui autorevoli scienziati come Adriano Buzzati Traverso, Giulio MaccacaroCarlo Bernardini, grazie ai quali Sapere, pur rivolgendosi a un pubblico non specialistico, è stata per alcuni decenni «la» rivista per eccellenza del mondo scientifico e tecnologico italiano. Nel corso del tempo, la pubblicazione ha infatti cambiato più volte editore, veste grafica, periodicità, direzione e orientamento editoriale riflettendo umori e orientamenti della ricerca nel nostro Paese. La storia di Sapere è dunque anche la storia della scienza e della tecnologia in Italia.

Sapere Ritrovato è uno strumento a disposizione degli studiosi ma anche di semplici appassionati di scienza e di storia italiana, che vi possono rintracciare i riferimenti bibliografici di circa 6.000 articoli pubblicati dal 1935 al 1995.

Sapere Ritrovato è un progetto realizzato da Galileo servizi editoriali con il contributo del MIUR.